Marketing surreale. O no?

Salesman Shouting

Ricevo una telefonata da una certa L. B. che, con tono sufficientemente formale da essere credibile, mi dice di chiamare da parte di Media Service per informarmi di essere una delle persone selezionate su estrazione casuale per rientrare in un progetto di promozione del turismo interno. Mi spiega che con la crisi del settore una serie di alberghi e strutture ricettive italiane si sta muovendo con questo tipo di offerta e che potrò ritirare un coupon per 2 persone da utilizzare secondo le modalità che mi descrive sinteticamente.

Mi chiede se mi presento da nubile o in coppia perché nel secondo caso dovremo andare insieme. Mi presento da nubile.

Mi dà appuntamento per sabato 26 ottobre all’Hotel National di Rimini e fissiamo anche l’orario preciso – 10.25 – in modo che io possa arrivare e chiedere di lei che mi riceverà per consegnarmi il coupon con l’unica richiesta di rispondere ad un questionario.

Come sempre arrivo in anticipo e allungo un po’ la strada per essere puntuale.

Alle 10.15 entro nella hall e mi trovo davanti una fila di persone nonché, una volta arrivata al piccolo desk approntato per riceverci, due addetti – ma non c’è traccia della signora di cui chiedo notizie – spuntano il mio nominativo e mi dicono che riceverò il coupon, dovrò rispondere ad un questionario e ascoltare la proposta di una vendita diretta. Ahia.

Nel frattempo un gruppo di giovani – tralascio il commento sul vestiario – si aggira urlando i nomi delle persone che di volta in volta vengono portate in una sala al piano sotto. Da dove si sentono provenire degli applausi sospetti.

A me tocca il signor Giuliano, se non ricordo male, e scendiamo. La grande sala è riempita da tavolini con la gente seduta a rispondere e ascoltare i sondaggisti/venditori mentre i responsabili si aggirano sorridenti e allegri fra le postazioni. Mi siedo e mi viene dato il coupon spiegandomi che la ditta di GM di Padova è la promotrice di questa iniziativa di marketing “nel solito stile americano” (cito) che regala il viaggio (!) ma propone senza impegno una fornitura di coperte in lana merinos e una batteria di pentole a conduzione. Il signore mi spiega che nel 2015 l’Italia dovrà adattarsi alla normativa europea e che non potremo più usare i nostri fornelli a gas per cui serviranno anche nuove stoviglie. Ma è vero?

Prima però rispondo al questionario che serve per sapere cosa comprerei in un ipotetico Euronics o simili con 2000 euro. Vedo davanti a me un’asse da stiro e altre scatole (stampante, computer, telecamera, caffettiera, ecc.) (scopro poi che sono gli sponsor) e tiro a indovinare.

Il signore mi chiede anche quale tipo di pubblicità preferisco. Capisce “sport” e “mi guarda con la faccia un po’ stravolta” per cui gli ripeto che mi riferivo agli spot televisivi.

Dopo la descrizione dettagliata delle due proposte in vendita diretta decidiamo di tralasciare le coperte e l’addetto passa alla descrizione delle pentole. Taglio corto e gli chiedo per curiosità quanto costino. Torniamo al tavolo e tira fuori i moduli per la vendita che gli dico di non compilare. Mi dice che la batteria costa sugli 11.000 euro ma che SOLO PER OGGI, si può avere per 7.900 (circa). Mi dice anche un’altra cosa sui finanziamenti e uno sconto (?) di 260 euro.

Gli dico che non fa per me. Mi chiede come farò nel 2015. Gli rispondo che non lo so. Chiedo inoltre di poter andare.

Chiama il responsabile – un giovanotto pimpante – che ci riprova e al mio “basta” più deciso mi lascia andare. Spero senza conseguenze. Ma come si dice: non ho firmato niente.

Per chiuderle e farla breve: se questa è la condizione del lavoro privato, sono contenta di lavorare per il pubblico. Anche con le sue indubbie e fastidiose magagne.

Mi chiedo anche, però, se abbia ancora senso una strategia di marketing che ti recluta in un modo ma che poi usa lo stile dell’imbonitore per venderti una cosa al posto di un’altra. Questo, davvero, vorrei capirlo dagli esperti. E mi sa che il coupon lo butterò via.

Annunci

5 pensieri su “Marketing surreale. O no?

  1. Ciao ho ricevuto anch’io la telefonata da Media Service. L’incontro si terrà in un lussuoso hotel di Catania… Non credo di andare…Avrei una domanda: tu ovviamente non hai comprato, nè firmato nulla, dico bene? Alla fine ti hanno comunque lasciato il cupon per il viaggio o no? Grazie mille per le info

  2. ciao,io ho comprato le batterie in realtà,ma da come ci eravamo accordati,verifico dopo che l’acquisto non è più come mi diceva il sig. nassi ivan,infatti il furbacchione mi diceva che potevo acquistare il tutto a 7.990,ma pagabile in comodato d’uso,cioè pagando come mi sentissi di pagare ratealmente…
    mi spiego meglio: c’era la possibilità di pagare un mese 30[minimo] e recuperare tranquillamente il mese successivo,dicendomi che i miei figli venivano prima di tutto e ricordandomi che il tutto era a tasso zero!!! BUGIARDO!!! come tutti voi venivo chiamato a formulare un coupon inesistente e mi offrivano insieme alle medesime batterie di pentole,un piano cottura elettrico,una piastra cottura elettrica,un materasso matrimonialein lattice,2 materassi singoli in lattice,un tablet ed infine una lavastoviglie tutto compreso nel prezzo….
    in tutta sincerità,ho ricevuto il tutto,ma il mio problema adesso è il pagamento!! altro che 30 euro mensili e poi,volendo recuperare,avrei dovuto pagare 150 euro.
    verifico,dopo tutto lo scarico della merce che se volessi pagare in quel modo,dovrei accollarmi tutte le spese di interessi[dicendomi che non c’erano….]tute insieme…parliamo di una cifra intorno ai 2.000 euro non rateizzabili,ma pagabili tutti insieme….azz!!!
    A quel punto ti consigliano di pagare mensilmente gli interessi come un finanziamento normale e scopro che dovrò pagare 185,83 mensili!!!!
    non solo mi rifiuto e prego di ritirare tutta la merce,ma purtroppo{aimè] o già firmato da stupido il pre contratto leggendo che se non pago ci sono sanzioni a cui vado in contro…
    Mi ritrovo a pagare[dopo un lungo tira e molla] 150 euro mensili,ma contro la mia volontà….
    la mia domanda è.posso denunciarli o rompere contratto?

    grazie a chiunque voglia rispondere…

    1. Grazie per questo commento. In realtà non so se sia possibile rescindere il contratto ma di certo puoi informarti. Ad esempio presso le associazioni dei consumatori e simili.

  3. ok,grazie Igemini…
    giusto per informarvi,oggi mi è arrivato sul conto un addebito di 8.290 e non di 6.400 come da contratto!!!
    ora come ora,li vado a denunciare,scoprendo anche che il tasso che mi hanno applicato e del 14,52 per cento!!! cosa che non possono fare visto che la legge prevede che il tasso di interesse che si può applicare varia dal 7 per cento all’ 11 per cento…..
    riferirò il tutto alle autorità che se ne occuperanno e vedremo come andrà a finire….
    mi sono truffato e raggirato e per questo farò di tutto per screditarli!!!
    ATTENZIONE a chi venga conttatato dai signori della G.M. ……..
    SCAPPATE finchè siete in tempo!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...