Forme becere dell’immaginario

infermiera internet

Questo manifesto pubblicitario rappresenta una forma becera dell’immaginario. Non solo per la pessima qualità dell’immagine e di un concept “fatto in casa” ma per questa ragazza bella ma non abbastanza, l’accavallamento di gambe alla Basic Instinct dei poveri; la messa insieme di più stereotipi: l’infermierina e/o dottoressina sexy, il connubio donne e motori, anche se qui i motori sono di altro genere ma insomma ci capiamo.

L’ho visto mentro ero in macchina, non ho potuto resistere. Ho capito anche perchè c’è qualcuno che la chiama blog therapy.

Advertisements

4 pensieri su “Forme becere dell’immaginario

  1. Io disitnguerei tra realizzazione e tracce dell’immaginario “basso” se vuoi. Questa pubblicità attinge ovviamente ad un particolare immaginario tecnoerotico a piene mani. Che la realizzazione sia “pecoreccia” ci sono pochi dubbi.
    Hai però trascurato il vero “punctum” dell’immagine (come direbbe Barthes): va bene le gambe accavallate, la tipa bella ma non ababstanza… ma vuoi mettere la mano coprente?! Siamo al grado zero della pubblicità 😉

  2. Chiara: che ridere il tuo commento!

    Boccia: sì anche la mano avevo notato effettivamente ma più che altro ho pensato che non sapesse dove metterla!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...